Chi siamo

Cellsforlife é una società di informazione medico-scientifica e di servizi nell’ambito delle bioscienze e della crioconservazione delle cellule staminali.

Allo stato attuale rappresenta in maniera esclusiva la possibilità di conservare le cellule staminali cordonali presso Biodock, la più grande e storica banca Europea riconosciuta a livello internazionale. Presso la nostra struttura ubicata nel Regno Unito sono conservati oltre 125.000 campioni provenienti da più di 75 paesi nel mondo.

Perché scegliere Cellsforlife?

Scegliere noi significa avvalersi di un team medico scientifico altamente qualificato composto da oltre 8.000 medici e i migliori esperti di laboratorio e di crioconservazione a livello mondiale. Attendibilità scientifica, sicurezza e garanzia professionale sono il frutto di un lavoro pluridecennale nel rispetto dei più rigidi e restrittivi criteri di qualità nel settore che ci vengono confermati dalle migliori certificazioni in materia (HTA, MHRA, ISO 9001). Diamo la possibilità di processare e crioconservare non solo le cellule staminali emopoietiche del sangue cordonale, ma anche le cellule staminali mesenchimali del tessuto cordonale per possibili applicazioni future.

Perché conservare le cellule staminali?

Le cellule staminali del cordone ombelicale sono già state utilizzate in oltre 30.000 trapianti. Ad oggi sono più di 80 le indicazioni cliniche per le quali è consolidato l’uso del trapianto di cellule staminali cordonali per il bambino o per un famigliare con provata documentazione di efficacia. Sono in corso trial clinici che indagano l’uso del sangue cordonale in alcune applicazioni di medicina rigenerativa (come il diabete di tipo I e la paralisi celebrale infantile).
È ormai comunemente riconosciuto nell’ambiente medico-scientifico l’importanza delle cellule staminali del cordone ombelicale.

Le cellule staminali

hanno una compatibilità 100% con il nascituro ma anche tra familiari la compatibilità tra fratelli è compresa tra il 25% ed il 39%

Il primo utilizzo

di cellulle staminali cordonali è stato effettuato nel 1988: un bambino affetto da Anemia di Fanconi fu guarito grazie all’impiego delle cellule staminali ottenute dal sangue cordonale della sorella.

Il Premio Nobel

per la medicina 2012 è andato ai Professori J.B. Gurdon e S. Yamanaka per le loro ricerche sulle cellule staminali.

È ormai comunemente riconosciuto

nell’ambiente medico scientifico l’importanza delle cellule staminali del cordone ombelicale.