Per alcune malattie, il trapianto di cellule staminali emopoietiche è stato approvato come terapia standard, ciò vale a dire che per alcune patologie tale trapianto costituisce l’unica terapia e che, per altre, il ricorso alle cellule staminali avviene quando la medicina classica si rileva inefficace, oppure quando il decorso della malattie diviene particolarmente aggressivo.

Cliccando su questo link, potrete scaricare gli elenchi ufficiali:

Gazzetta Ufficiale – L’elenco delle patologie curabili con cellule staminali emopoietiche

In studio clinico ci sono altre malattie per le quali i trapianti di cellule staminali, pur non essendo ancora stati adottati come terapia standard, hanno generato evidenti miglioramenti nei pazienti. In altri casi, poi, il decorso della malattia è rallentato.

Vi sono infine terapie sperimentali per verificare se il trapianto di cellule staminali (emopoietiche o mesenchimali) possa essere efficace e sicuro per una determinata malattia. Questi sono chiamati studi clinici di “Fase 1” e l’intento dei ricercatori è scoprire se la terapia offra dei vantaggi in paragone a terapie già esistenti.

TERAPIE IN STUDIO CLINICO CON CELLULE STAMINALI EMOPIETICHE

Malattie autoimmuni

– Diabete di tipo I

– Morbo di Crohn

– Lupus

– Malattia di rigetto dell’ospite

– Colite ulcerosa

– Artrite reumatoide

– Sclerosi multipla (può essere classificata come autoimmune o neurologica

Malattie cardiovascolari

– Riparazione valvolare

– Difetti cardiaci congeniti (difetti più comuni alla nascita)

– Ischemia acuta dell’arto

– Ictus

Malattie neurologiche

– Paralisi cerebrale

– Encefalopatia ipossico ischemica

– Autismo

– Trauma cranico (principale causa di morte infantile)

– Lesioni al midollo spinale

– Perdita dell’udito

– Sclerosi amiotrofica laterale

– Sclerodermia

– Morbo di Alzheimer

– Condizioni neuro-degenerative varie

Malattie ortopediche

– Palatoschisi

– Riparazione della cartilagine

Terapie geniche e trapianti autologhi per malattie ereditarie

– Adrenoleucodistrofia cerebrale

– Fibrosi Cistica

– Anemia di Fanconi

– Immunodeficienza combinata grave (SCID)

– Anemia falciforme

– Talassemia

– Sindrome di Wiskott-Aldrich

– Distrofia Muscolare di Duchenne

– Distrofia muscolare di Becker

Trapianti allogenici per malattie ereditarie

– Epidermolisi Bullosa

– Malattie da Accumulo Lisosomiale (trapianto in utero)

TRAPIANTI ALLOGENICI PER NUVE INDICAZIONI TERAPEUTICHE 

– HIV

Malattie autoimmuni

– Diabete di tipo I

– Malattia di rigetto dell’ospite

– Sclerosi multipla

Malattie cardiovascolari

– Ischemia acuta dell’arto

– Ictus

Malattie neurologiche

– Atassia ereditaria

Medicina rigenerativa

Fegato
Cirrosi

Ustioni
Terapie con cellule staminali mesenchimali allogeniche

Terapie geniche e trapianti autologhi

– Ischemia acuta dell’arto

Malattie neurologiche

– Morbo di Alzheimer

– Morbo di Parkinson

Medicina rigenerativa

Cuore
– Ricostruzione di cellule cardiache da cellule staminali del sangue cordonale di origine allogenica

 

Fegato
– Ricostruzione cellulare
– Cirrosi