In Italia, la legislazione vigente non prevede la conservazione ad uso autologo (personale) delle cellule staminali. Infatti, il Servizio Sanitario Nazionale, ritenendo prioritaria la conservazione del sangue presente nel cordone ombelicale, consente che ciò avvenga esclusivamente presso le strutture pubbliche. Sono due, quindi, le strade che potrete percorrere: donare le cellule staminali di vostro figlio ad una banca pubblica, oppure conservarle in una banca privata estera garantendovi, così, l’uso esclusivo per il vostro piccolo e gli altri componenti del vostro nucleo famigliare.
Nel caso in cui decidiate di donarle ad una banca pubblica, le cellule staminali di vostro figlio saranno messe a disposizione della collettività e, nel caso in cui voi o il vostro bambino doveste necessitarne, verrà effettuata una ricerca tra i campioni conservati nelle banche pubbliche al fine di trovarne uno compatibile. Se, invece, opterete per una banca privata, le cellule staminali di vostro figlio rimarranno a vostra completa disposizione garantendovi, così, una compatibilità del 100% per il bambino ed una probabilità del 25% che la compatibilità sia totale anche per i suoi fratelli.
Le banche pubbliche italiane consentono la conservazione dedicata solo nel caso in cui, nella famiglia di provenienza, esista una forte possibilità di sviluppare malattie curabili attraverso il trapianto di cellule staminali. Malattie che sono elencate nell’Allegato 1 del Decreto Ministeriale del 18 novembre 2009: Disposizioni in materia di conservazione di cellule staminali da sangue del cordone ombelicale per uso autologo-dedicato. Documento che conferma, sia pur implicitamente, la grande importanza della conservazione privata delle cellule staminali di vostro figlio.

Esportazione ed importazione
Quindi, conservare privatamente le cellule staminali di vostro figlio (fatti salvi i casi di cui sopra) è possibile unicamente presso banche con sede all’estero, a spese della famiglia, previa richiesta dell’autorizzazione all’esportazione di cellule staminali alla Direzione Sanitaria.
 Inoltre, la legislazione vigente impone che, nel caso in cui le cellule staminali necessarie per un trapianto siano conservate all’estero, il Ministero della Salute rilascia un’autorizzazione all’importazione di cellule staminali.
Nel caso di richiesta delle vostre cellule per un trapianto, Cells for Life vi fornirà tutta la documentazione necessaria all’importazione dei campioni.